AICA Cert-LIM Modulo 2

Tipologia di prova:  Prova pratica  che consiste della documentazione (attraverso elaborati scritti che rispettano i template di esame) della  fase di Ideazione e Progettazione di una Unita didattica di Apprendimento e nella produzione dei File da utilizzare alla LIM mediante un software autore .
In particolare, durante la prova di esame occorre compilare due schede (MS Word): la  Scheda  di Ideazione e della Metodologia e  la Scheda della Strategia didattica (da selezionare tra le 6 indicate nel Syllabus: Metodologia Trasmissiva potenziata dagli strumenti LIM,  Strategia del Big6 ,  Strategia del WebQuest,  Strategia Laboratoriale,  Strategia dell’Apprendistato cognitivo, Modello procedurale dell’esagono).
Per Realizzare l’Uda si utilzzerà un software autore per la LIM (a scelta tra SMART Notebook, INTERWRITE Workspace, HITACHI StarBoaad, PROMETHEAN ActivInspire, OLIBOARD per le LIM).  Ovviamente  l’UdA dovrà essere corrispondente a quanto enunciato nelle schede di progettazione.
E’ inoltre  richiesta una videoregistrazione con commento audio  di un momento della UdA,  tale da  fornire allo studente valide indicazioni, per chiarire momenti del percorso o modalità di esecuzione delle attività didattiche, da rivedere in un secondo momento

Durata dell’esame: 180′;

Soglia per il superamento:  75 punti ,  attribuibili secondo la seguente tabella:
– Ideazione – Progettazione: max 40 punti
–  Prodotto (File) realizzato con il sw autore per la LIM: max 40
– Completezza- Coerenza: max 10 punti
– Aspetti Estetici ed efficacia della Comunicazione: max 10 punti

Modalità di Correzione: Manuale a cura di un team di correttori / esaminatori

Indicazioni per lo svolgimento della prova:  L’unità didattica,  da realizzare completamente durante la sessione d’esame, sarà necessariamente breve, ma completa di ogni sua parte, pronta per essere presentata agli studenti o ai docenti/formatori, Dovrà essere didatticamente significativa, stimolante e coinvolgente.  E’ opportuno che le pagine  alla LIM presentino anche esempi di compiti realizzati dagli studenti o dai gruppi di lavoro come prodotti didattici finali.
La lezione/esperienza didattica  va preparata in anticipo. In particolare,  sulla falsariga dei template ( di seguito allegati) da compilare durante l’esame, occorre  ben strutturare il percorso didattico, le fasi e i tempi di realizzazione e  gli organizzatori grafici  (mappe concettuali, webs, linea del tempo,…)  da includere nei documenti di progettazione.  Anche per il file da realizzare con il sw autore è opportuno  predisporre i materiali (testi, immagini, grafici, risorse audio e video, risorse bibliositografiche) che saranno assemblati durante la prova . Durante la prova è  infatti possibile utilizzare  una chiavetta USB  che ovviamente sarà controllata dagli esaminatori  per verificare che non contenga  file già assemblati di pagine di LIM, immagini di pagine già pronte, schede metodologico – didattiche o strategiche già predisposte o compilate.
I riferimenti da considerare durante la prova sono nel Syllabus, nelle Faq presenti sul sito  e nel testo della consegna

download syllabus DOWNLOAD SYLLABUS

Le Schede da compilare
Ecco di seguito i template (in pdf) dei documenti (Ms word) da compilare durante la prova.  Si tratta di documenti protetti, nei quali è possibile digitare il testo solo negli appositi campi,  le possibilità di formattazione del testo sono quindi piuttosto limitate.

Sul sito dedicato alla certificazione, sono presenti anche alcune indicazioni,  per una  “corretta” compilazione

 Sample Test
I quesiti a cui il candidato dovrà attenersi, sia nella  fase di Ideazione e progettazione (scheda Metodologico – didattica e  della Strategia scelta)  sono elencati nei Sample Test, esempi appunto della “consegna” di esame.

Qualche esempio di UdA
Sul sito AICA  sono pubblicate alcune UdA di esempio. A parte quella classica,  presente da sempre (UdA   sulla Parabola) ,  è ospitata anche una “vetrina ” (Link alla Vetrinadi alcune prove di esame.  Tuttavia  questi esempi vanno ben contestualizzati. In alcuni casi si riferiscono infatti al Syllabus precedente e  non tutte le proposte sono state apprezzate integralmente  dagli esaminatori: la scheda di presentazione della prova ne sintetizza i principali punti di forza e di debolezza.
Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *